Calcola Preventivo Richiedi Consulenza Gratuita +41 (0)91 695 40 60

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Come funzionano

I moduli fotovoltaici sono costituiti da celle fotovoltaiche che convertono la luce in corrente elettrica. Più celle fotovoltaiche insieme formano un modulo.

La corrente continua prodotta dal modulo, arriva ad un inverter che la trasforma in corrente alternata, in modo da poterla utilizzare per le utenze domestiche.

L’energia prodotta in eccesso e quindi non usufruita viene conteggiata (dal contatore installato dall’azienda elettrica) e rimessa in rete, con il pagamento di un rimborso al cliente.

I moduli sono garantiti dal produttore tra i 10 e i 25 anni (a seconda della tipologia) sia sul prodotto e prestazioni, sia sulla producibilità. Ricordiamo inoltre che oggi i moduli sono garantiti contro la grandine, nebbia salina e il carico da neve (fino a 6'000 Pa).

Da quante parti è formato effettivamente un impianto fotovoltaico?

1 Strutture di supporto
Le strutture di supporto sono costituite da parti meccaniche (viti, staffe, barre, morsetti o zavorre) che assicurano i moduli fotovoltaici alla struttura portante del tetto.

2 Campo fotovoltaico
Il campo fotovoltaico è formato dall’insieme dei moduli fotovoltaici che costituiscono il sistema ricevente delle radiazioni luminose solari. I moduli sono suddivisi in stringhe che vengono interfacciate agli inverter attraverso il quadro di stringa o Quadro DC (Direct Current - corrente continua). Un altro sistema è quello di utilizzare ottimizzatori per singolo modulo, annullando le problematiche legate agli ombreggiamenti.

3 Quadro DC
Il quadro di stringa o Quadro DC (corrente continua), contiene gli interruttori sezionatori delle varie stringhe di cui si compone il campo fotovoltaico. Al suo interno sono presenti inoltre degli scaricatori di protezione dalle sovratensioni che agiscono come protezione dai fulmini che, se dovessero colpire l’impianto fotovoltaico, non verrebbero così propagati verso il resto dell'edificio.

4 Inverter
L’inverter o gli inverter (nel caso il Suo impianto sia composto da più di uno), rappresenta il sistema attivo di conversione dell’energia elettrica. La corrente in continua dei moduli fotovoltaici viene da questo convertita in corrente alternata per essere interfacciata nella rete di distribuzione locale.

5 Quadro AC
Il Quadro AC (Alternating Current – corrente alternata) è un quadro elettrico nel quale sono alloggiati gli interruttori di protezione magnetotermico differenziale e magnetotermico, per la protezione ed il sezionamento della linea di collegamento al quadro contatori. E' inoltre presente un dispositivo di protezione dalle sovratensioni che agisce come protezione dai fulmini che, entrati nell'edificio non verrebbero propagati all'impianto fotovoltaico.

6 Contatori
L'installazione di un impianto fotovoltaico comporta la sostituzione del contatore esistente (monodirezionale) con un nuovo contatore bidirezionale in grado di misure sia l'energia prelevata dalla rete che quella immessa (contatore di prelievo e immissione). Il nuovo contatore viene installato dall’azienda elettrica di riferimento.

7 Monitoraggio da remoto (OPZIONALE)
Il monitoraggio di un impianto fotovoltaico consente di vedere in tempo reale la produzione dello stesso: attraverso un collegamento sulla piattaforma internet, si possono visualizzare le produzioni giornaliere, settimanali, mensili, annuali, oltre che eventuali anomalie del sistema.