Normativa Federale Swissgrid

Con la revisione dell'ordinanza sull'energia del 23.10.2013 sono entrate in vigore importanti modifiche normative riguardanti l'installazione di impianti fotovoltaici sul territorio nazionale:

Dal 2005 in molti Paesi sono stati varati provvedimenti legislativi per incentivare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.
In Svizzera realizzare un impianto fotovoltaico sul tetto della propria abitazione o del proprio capannone ha importanti vantaggi ecologici, energetici ed economici.

L'orientamento del Consiglio Federale nella Strategia energetica 2050 consiste nel potenziamento delle energie rinnovabili e prevede che entro il 2030 la generazione media annua di elettricità derivante da fonti rinnovabili sia di almeno 5'400 GWh, di 11'940 GWh entro il 2035 e di 24'220 GWh entro il 2050.
Il raggiungimento del suddetto obiettivo è incentivato dalla Confederazione Elvetica, tramite Swissgrid (gestore della rete elettrica nazionale), e dal Canton Ticino con un riconoscimento economico, che varia a seconda della tipologia e della potenza dell'impianto fotovoltaico.
La fase di erogazione della rimunerazione non è immediata, in questa fase di non erogazione viene concordata la cessione dell'energia prodotta al distributore di rete locale ad una tariffa pari al prezzo di ripresa dell'energia + prezzo certificato verde.

L'investimento iniziale rientra in tempi molto brevi e l'impianto fotovoltaico produce energia elettrica per oltre 30 anni, energie pulita che fa guadagnare e risparmiare.

Normativa federale Swissgrid

Con la revisione dell'ordinanza sull'energia del 23.10.2013 sono entrate in vigore importanti modifiche normative riguardanti l'installazione di impianti fotovoltaici sul territorio nazionale:

  • Riduzione del periodo di rimunerazione della RIC (rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete dell'energia elettrica) da 25 a 20 anni;
  • Riduzione delle tariffe per impianti fotovoltaici a seconda della classe di potenza;
  • Introduzione della possibilità da parte dei produttori di energia elettrica di utilizzare l'energia, per fini propri, direttamente sul luogo di produzione (consumo proprio). Solamente l'energia effettivamente immessa in rete viene rimunerata;
  • Introduzione di una rimunerazione unica (RU) per piccoli impianti fotovoltaici;
  • Nuova modalità di attribuzione dell'incentivo in relazione alla classe di potenza dell'impianto:
    • Impianti con potenza compresa tra 2 kWp e 10 kWp ricevono la rimunerazione unica;
    • Impianti con potenza compresa fra 10 kWp e 30 Kwp possono scegliere fra RIC e rimunerazione unica;
    • Impianti con potenza superiore o uguale a 30kWp ricevono la RIC.
kWp    
30 kW RIC RIC RIC
10 kW Diritto di Scelta tra RIC e rimunerazione unica. Diritto di Scelta tra RIC e rimunerazione unica. Diritto di Scelta tra RIC e rimunerazione unica.
Nel caso di rim. unica: inizio dei lavori solo a seguito della decisione positiva Swissgrid.
2 kW Diritto di Scelta
I gestori degli impianti devono scegliere nel 2014 tra RIC e rimunerazione unica, altrimenti rimangono nella RIC.
Rimunerazione unica Rimunerazione unica
Inizio dei lavori solo a seguito della decisione positiva Swissgrid.
31/12/2012 01/04/2014 Data di Annuncio
Tab. A: Panoramica sulle possibilità di scelta - Rimunerazione unica o RIC (Tratto da Informativa Swissolar
PDF della Normativa - Modifica OEn del 23.10.2013

Per impianti fotovoltaici messi in esercizio dopo il 01.04.2014 la rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete dell'energia elettrica RIC è calcolata come segue:

Categoria Impianto Classe di Potenza Tasso di rimunerazione (cent./kWh) - Messa in Esercizio
01.01.14 / 31.03.15 01.04.15 / 30.09.15 01.10.15 / 31.03.16 01.04.16 / 30.09/16 dal 01.10.16 dal 01.04.17 dal 01.10.17
Impianti Annessi ≤ 30 kW 26,4 23,4 20,4 19,5 19,0 16,3 13,7
≤ 100 kW 22,0 18,5 17,7 16,6 15,6 14,6 13,7
≤ 1000 kW 21,3 18,8 17,6 16,4 15,2 14,4 13,7
> 1000 kW 19,2 18,5 17,6 16,5 15,3 14,5 13,7
Impianti Integrati ≤ 30 kW 30,4 27,4 24,0 22,4 21,9 18,7 15,8
≤ 100 kW 25,3 21,1 20,1 19,1 17,9 16,8 15,8
≤ 1000 kW 21,3 (*) (*) (*) (*) (*) (*)
> 1000 kW 19,2 (*) (*) (*) (*) (*) (*)
Impianti Isolati ≤ 30 kW 23,8 23,4 20,4 19,5 19,0 16,3 13,7
≤ 100 kW 19,8 18,5 17,7 16,6 15,6 14,6 13,7
≤ 1000 kW 19,2 18,8 17,6 16,4 15,2 14,4 13,7
> 1000 kW 17,2 18,5 17,6 16,5 15,3 14,5 13,7
(*) impiani integrati con potenza nominale >100 sono considerati annessi

La rimunerazione unica (RU) è composta da un contributo base e da un contributo legato alla potenza.
Per gli impianti messi in esercizio dopo il 01.01.2014 si applicano i seguenti importi:

Categoria Messa in Esercizio
01.01.14 / 31.03.15 01.04.15 / 30.09.15 dal 01.10.15 dal 01.04.17 dal 01.04.18
Annessi/Isolati Contributo di Base (CHF) 1400 1400 1400 1400 1400
Contributo sulla Potenza (CHF/kWp) 850 680 500 450 400
Integrati Contributo di Base (CHF) 1800 1800 1800 1600 1600
Contributo sulla Potenza (CHF/kWp) 1050 830 610 520 460
Modifica OEn del 05.11.2014
Rimunerazione unica o RIC?

A causa della grande richiesta, già poco dopo l'introduzione della RIC è stato disposto un blocco delle decisioni ed è stata introdotta una lista d'attesa.
La situazione si è aggravata con il boom di notifiche registrato a partire dal 2011 (aumento del numero di notifiche da 200 a più di 1000 al mese), che dura tuttora.

La lista d'attesa può essere ridotta solo gradualmente, perché la richiesta supera ampiamente le risorse disponibili.
A fine dicembre 2015 vi erano iscritti circa 36 700 impianti, 35 700 dei quali erano impianti fotovoltaici <= 2000 MW di potenza. Chi notifica oggi un impianto fotovoltaico per la RIC con la attuali condizioni quadro giuridiche non ha verosimilmente più possibilità concrete di beneficiare della RIC.
La lista d'attesa è gestita in base al principio "primo arrivato, primo servito". A questo riguardo va sottolineato il fatto che gli anni trascorsi sulla lista d'attesa non sono rimunerati.

Per questo motivo si raccomanda agli esercenti di impianti con una potenza tra i 10 e i 29.9 kW di optare per la rimunerazione unica dopo la messa in esercizio dell'impianto.
Quest'ultima copre il 30 % circa dei costi d'investimento di un impianto di riferimento. Il vantaggio di questa opzione è che il contributo viene versato alcuni mesi dopo l'inoltro della notifica di messa in esercizio completa e del modulo sul diritto di scelta, in base alla diponibilità dei mezzi finanziari.

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Per saperne di più clicca qui.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.